Papa Francesco sulla corruzione - Vieni Santo Spirito

Vai ai contenuti

Menu principale:

Papa Francesco sulla corruzione

Cultura della Pentecoste
La corruzione è la perdita del senso del peccato
Cultura della Pentecoste. Papa Francesco sulla corruzione
LA CORRUZIONE è PERDITA DEL SENSO DEL PECCATO


Nel suo recente libro “Il nome di Dio è Misericordia” il papa affronta cinque diversi nuclei tematici. Uno di questi è legato alla dimensione sociale e politica della misericordia.
Questa dimensione, afferma il papa che ha antenati piemontesi (suo padre emigrò in Argentina), non può essere negata se “pensiamo al Piemonte della fine dell’800, alle Case della Misericordia, ai santi della misericordia, al Cottolengo, Don Bosco…”.
Francesco spiega anche perché è così severo sulla corruzione. Non si tratta di un peccato specifico – quasi che fosse corrotto solo il politico che ruba – ma di un atteggiamento mentale, che come tale riguarda tutti i peccati.
“La corruzione è il peccato che, invece di essere riconosciuto come tale e di renderci umili, viene elevato a sistema, diventa un abito mentale, un modo di vivere. Non ci sentiamo più bisognosi di perdono e di misericordia, ma giustifichiamo noi stessi e i nostri comportamenti”. In fondo, la corruzione è la manifestazione, che diventa sociale, della perdita del senso del peccato.


Scarica il PDF di questo testo:
La corruzione secondo papa Francesco
Clicca sul link per scaricare il file PDF. Lo puoi conservare, duplicare e stampare. Lo puoi inviare ai tuoi amici come allegato e-mail o WathsApp. Puoi diffonderlo con ogni altro mezzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Riceverai periodicamentee gratuitamente informazioni su tutte le nostre attività

Tip

Tip

Tip
 
Cerca nel sito
Sito del Progetto "Vieni e vedi". RnS, Diocesi di Latina. Webmaster: bruno@vss.one
Torna ai contenuti | Torna al menu