Accendere Roveti Ardenti - Vieni Santo Spirito

Vai ai contenuti

Menu principale:

Accendere Roveti Ardenti

Preghiere e modi di pregare
Accendere Roveti Ardenti
 
Il mondo ha bisogno di una nuova Pentecoste di fuoco
ACCENDERE ROVETI ARDENTI



Il Roveto Ardente è la convocazione del popolo davanti al suo Signore: dal roveto che brucia senza consumarsi la voce di Dio proclama “Ho udito il grido del mio popolo, e lo voglio esaudire”
Due le condizioni per avvicinarsi al roveto: togliersi i calzari, dunque assumere un atteggiamento adorante, ed essere disponibili a sostenere le ragioni del popolo davanti al Faraone, cioè davanti al male che, seppure con altri nomi, è ben presente anche oggi.
Il roveto ardente è adorazione e intercessione.
Contrariamente all’adorazione eucaristica classica che si conduce nel silenzio per consentire a ciascuno di ASCOLTARE Dio, nel roveto ardente il fedele ascolta e nello stesso tempo parla, chiede e intercede.
Presenta al Signore le difficoltà del suo popolo, e invoca la sua misericordia affinché il popolo venga liberato dalla sua condizione di schiavitù.

PERCHE’ ACCENDERE UN ROVETO?
E’ preferibile che un roveto sia finalizzato a una particolare necessità. Per esempio:
Per ogni tipo di malattia, dalle malattie incurabili a quelle invalidanti a quelle specifiche.
Per tutte le necessità sociali. Per i disagi economici, per il lavoro dei giovani, per le situazioni di guerra, per i cristiani perseguitati, per la pace nel mondo.
Per tutti i problemi di relazione sociale. Per l’unità delle famiglie, per i sacerdoti e le vocazioni, per il perdono: per chi non riesce a perdonare e per chi rifiuta il perdono.

CHI PUO’ ACCENDERE UN ROVETO ARDENTE?
E’ necessario che un gruppo di persone decida di celebrare il roveto con una cadenza fissa (per esempio una volta al mese). I gruppi del Rinnovamento nello Spirito hanno la conoscenza della preghiera spontanea e l’esperienza necessaria per iniziare subito. C’è un buon motivo per farlo: ogni gruppo guidato dallo Spirito DEVE essere missionario, altrimenti è sterile, cioè “non è né caldo né freddo”, e il giudizio del Signore sarà severo. La celebrazione di un roveto ardente è un ottimo modo di farsi missionari.

COME SCEGLIERE IL TEMA DEL ROVETO?
Basta affidarsi allo Spirito. Il Signore parla anche attraverso i segni. Per esempio, se in una parrocchia c’è una particolare necessità di preghiera, basta individuarla e trasformarla nella propria chiamata.
Se, come spesso accade, un fratello del gruppo sta vivendo una situazione particolarmente difficile, forse è quello il segno. Non pregate solo per lui, ma organizzate un roveto per tutti quelli che vivono lo stesso disago.

IL ROVETO ARDENTE, PREGHIERA RACCOMANDATA DA SAN GIOVANNI PAOLO II
Il roveto ardente è il luogo della presenza di Dio, ed è il tempo in cui Dio interviene per salvare il suo popolo. Dal roveto Dio convoca Mosè e gli dice: “Ho udito il grido del mio popolo, e lo voglio esaudire”.
Dunque il roveto è una preghiera di lode, di adorazione e di intercessione.
Il Roveto Ardente è una preghiera che nasce dal cuore del Rinnovamento. Questa preghiera è stata raccomandata dal papa Santo, Giovanni Paolo II.
Anche noi come Mosè siamo chiamati a contemplare il mistero del Roveto che arde e non si consuma.
La contemplazione si fa in atteggiamento di adorazione, secondo l’invito del Signore:
“Togliti i calzari perché il luogo che calpesti è santo”(Esodo 3).
Tuttavia, il Signore ci vuole partecipi della sua iniziativa, e ci affida un mandato come fece con Mosè:
“Và! Ti mando dal Faraone. Io sarò con te”.
Come Mosè, il popolo convocato davanti al Roveto Ardente diventa collaboratore del Dio che l’ha chiamato.
Mentre adora il Signore, il popolo gli PARLA e presenta le difficoltà ed i bisogni di tutto il mondo; gli chiede di intervenire contro le forze del male e di liberare il popolo dalla sofferenza e dalla afflizione.



Dalla omelia di Papa Giovanni Paolo II
Vespro di Pentecoste, Piazza San Pietro, 29 maggio 2004
“Saluto in modo speciale i membri del Rinnovamento nello Spirito. Auspico che la spiritualità della Pentecoste si diffonda nella Chiesa, quale rinnovato slancio di preghiera, di santità, di comunione e di annuncio. Incoraggio a questo proposito l’iniziativa denominata“ Roveto Ardente”, promossa dal Rinnovamento nello Spirito. Si tratta di una adorazione incessante, giorno e notte, davanti al Santissimo Sacramento. Auguro di cuore che questa iniziativa conduca molti a riscoprire i doni dello Spirito, che hanno nella Pentecoste la loro fonte sorgiva. Lo ripeto ancora con forza: Accogliete con gratitudine e obbedienza i carismi che lo Spirito non cessa di elargire!”


Scarica il PDF di questo testo:
Clicca sul link per scaricare il file PDF. Lo puoi conservare, duplicare e stampare. Lo puoi inviare ai tuoi amici come allegato e-mail o WathsApp. Puoi diffonderlo con ogni altro mezzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Riceverai periodicamentee gratuitamente informazioni su tutte le nostre attività

Tip

Tip

Tip
 
Cerca nel sito
Sito del Progetto "Vieni e vedi". RnS, Diocesi di Latina. Webmaster: bruno@vss.one
Torna ai contenuti | Torna al menu