Chi ama prega - Vieni Santo Spirito

Vai ai contenuti

Menu principale:

Chi ama prega

Cultura della Pentecoste
Chi ama prega
Si diventa apostoli anzitutto nella preghiera
CHI AMA PREGA

  • Senza la preghiera, l’evangelizzazione è un fiume che ristagna.
  • Senza la preghiera, la carità è un fuoco senza calore.
  • Senza la preghiera, l’altro non sarà mai prossimo.
  • Senza la preghiera, il mondo è un inferno.
  • Senza la preghiera, lo Spirito è uno straniero inospitato.

IL LUOGO DELLA PREGHIERA
Prega chi vuole incontrare Cristo nel punto d’incontro più naturale, più ricco di attese, più intimo e silenzioso: il nostro cuore.
Quando questo accade, non si può più tacere: il paradiso è in noi, con il canto degli angeli e dei santi ai quali aggiungiamo la nostra voce inebriata dalla presenza di Dio.  
La preghiera è la nostra stessa anima davanti a Dio: niente e nessuno potrà mai giudicare ciò che è vero e giusto nell’atteggiamento interiore e nelle espressioni di un’anima che si rivolge a Dio.

LA PREGHIERA SPONTANEA
Guai a pensare che la “perfezione” della nostra preghiera consista nell’efficacia delle parole pronunciate, nell’intensità con cui vengono declamate, nella lunghezza o nella brevità del discorso presentato a Dio.
La preghiera è balbettio, è parole infantili, è singhiozzi di commozione, è sussulti di gioia, è silenzio, è grido, è prostrazione, è genuflessione, è danza, è mani alzate, è mani giunte, è sorriso, è pianto, è corale, è solitaria, è riposo, è veglia, è sofferenza, è liberazione, è …

LA PREGHIERA E’ MISERICORDIA
Nella preghiera le nostre mani vuote si riempiono delle lacrime del mondo e dei sorrisi degli ultimi; nel silenzio adorante si odono i gemiti di sofferenza di tutti i poveri del mondo; nel giubilo osannante gridano d’amore quanti hanno ritrovato il volto di Gesù, anche per chi non ha voce.

DESTINATI ALLA GLORIA
La preghiera svela l’uomo: portatore di gloria e non di miserie; prezioso agli occhi di Dio, anche se trascurato dagli altri uomini. Nella preghiera è il segreto del vero umanesimo, del diritto alla vita, alla libertà, alla giustizia, alla dignità di essere “persona”. Solo la preghiera non deforma l’uomo ma lo ricrea, come nel giorno della sua prima creazione.

(Da: “Per un roveto ardente di preghiera”, Salvatore Martinez, Edizioni RnS)


Scarica il PDF di questo testo:
Clicca sul link per scaricare il file PDF. Lo puoi conservare, duplicare e stampare. Lo puoi inviare ai tuoi amici come allegato e-mail o WathsApp. Puoi diffonderlo con ogni altro mezzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Riceverai periodicamentee gratuitamente informazioni su tutte le nostre attività

Tip

Tip

Tip
 
Cerca nel sito
Sito del Progetto "Vieni e vedi". RnS, Diocesi di Latina. Webmaster: bruno@vss.one
Torna ai contenuti | Torna al menu