Richieste preghiera per ogni necessitò - Vieni Santo Spirito

Vai ai contenuti

Menu principale:

Richieste preghiera per ogni necessitò

Richiedi una preghiera per ogni necessità
“Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti” (1 Timoteo 2:5).
Un solo mediatore

Molto semplicemente la preghiera d’intercessione è l’atto di pregare in favore degli altri. Nell’Antico Testamento  la preghiera per le necessità del popolo avveniva con la mediazione delle guide come Abramo, Mosè, Davide, Samuele, e altri.

Oggi esiste un solo mediatore, che è Cristo. In questo senso tutte le preghiere cristiane diventano d’intercessione, dato che sono offerte a Dio attraverso Cristo. Gesù ha annullato l’abisso del peccato, che ci separava da Dio, morendo sulla croce. Oggi dunque, non per la nostra mediazione e per i nostri meriti  ma per i meriti quella di Gesù, possiamo intercedere in preghiera in favore di altri, chiedendo a Dio di concedere le loro richieste in accordo alla Sua volontà. “Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti” (1 Timoteo 2:5).

Gesù è vivo, salva e guarisce ancora



“La preghiera fatta con fede salverà il malato. Il Signore lo rialzerà e, se ha commesso peccati gli saranno perdonati” (Lettera di Giacomo 5,15)
Le necessità del popolo di Dio sono molteplici e quotidiane, e spesso la salute non è al primo posto. La disgregazione delle famiglie, l’incombere della crisi economica, le difficoltà legate al futuro dei figli, e mille altri problemi aumentano ogni giorno il nostro disagio interiore e ci fanno sentire preda di una “tempesta perfetta”. In questa situazione possiamo solo invocare: “Signore, salvaci”.
Per questo Gesù ci invita a pregare con insistenza:
“Ebbene io vi dico: Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto” /Luca 11,9)

Chiedi una preghiera
La preghiera è potente. Il Signore ascolta ogni preghiera: "Chiedete e vi sarà dato." Unisci la nostra preghiera alla tua, poiché il Signore dice ancora: "Chiedete con insistenza." Il Signore consola i miseri e gli afflitti.
Riempi le caselle qui sotto e premi il bottone INVIA.  Verifica di inserire correttamente la tua e-mail, altrimenti non riceveremo la tua richiesta. (Se l'e-mail è corretta riceverai la nostra conferma).
La tua domanda di preghiera verrà inoltrata a  fratelli e sorelle che intercederanno per te nei loro incontri periodici.






Maria SS.ma Mediatrice
Maria SS.ma è mediatrice presso Gesù di tutte le grazie, perché è Madre di Dio. La Madonna, accanto al Figlio, intercede sempre per noi.
Afferma il Concilio:
"La maternità di Maria nell'economia della grazia perdura senza soste... Anche dopo la sua Assunzione al cielo non ha interrotto questa funzione salvifica, ma con la sua molteplice intercessione continua a ottenere i doni che ci assicurano la nostra salvezza... Per questo la Beata Vergine è invocata nella Chiesa con i titoli di avvocata, ausiliatrice, soccorritrice, mediatrice"(Lumen Gentium 62)
Giovanni Paolo II riprende e sviluppa questa essenziale tematica conciliare nell'enciclica mariana "Redemptoris Mater" e in essa ne fa il contenuto principale della terza parte intitolata "Mediazione materna". Tra l'altro il papa scrive:
"La Chiesa attinge copiosamente da questa cooperazione, cioè dalla mediazione materna, che è caratteristica di Maria, in quanto già in terra ella cooperò alla rigenerazione e formazione dei figli e delle figlie della Chiesa" (n. 44)
Da quando Maria SS.ma, per l'incarnazione del Verbo divino in lei, è diventata Madre di Gesù, nessuno - che voglia giungere prersso suo Figlio - può fare a meno di invocare la sua materna mediazione e intercessione. E Dio Padre ascolta sempre la suaPrediletta.
Maria SS.ma è come un diamante purissimo che, per disegno di Dio onnipotente, raccoglie in sé tutti i raggi del Sole divino - il suo Figlio Gesù - e subito li riflette su di noi. Per questi raggi benefici e luminosi il Signore fa scendere di continuo su ogni parte della terra perfino l'immensa grazia dell'effusione dello Spirito Santo. Davvero Maria è mediatrice materna di tutti i doni di Dio, soprattutto del Dono dei doni: lo Spirito del Padre e del Figlio.  (P. Giovanni Maria Leonardi)




La potenza della preghiera di lode
La lode di Dio scaccia il demonio, libera dal veleno dell’egoismo e della indifferenza. Il Vangelo di Luca si conclude con la lode dei discepoli nel tempio: è il punto di arrivo di un percorso di liberazione, di guarigione interiore. Chi loda è una persona aperta al dono che viene dall’alto e che dà accesso al Regno.

IL ROVETO ARDENTE
Il roveto ardente è il luogo della presenza di Dio, ed è il tempo in cui Dio interviene per salvare il suo popolo. Dal roveto Dio convoca Mosè e gli dice: “Ho udito il grido del mio popolo, e lo voglio esaudire”.
Dunque il roveto è una preghiera di lode, di adorazione e di intercessione.
Il Roveto Ardente è una preghiera che nasce dal cuore del Rinnovamento. Questa preghiera è stata raccomandata dal papa Santo, Giovanni Paolo II.
Anche noi come Mosè siamo chiamati a contemplare il mistero del Roveto che arde e non si consuma.
La contemplazione si fa in atteggiamento di adorazione, secondo l’invito del Signore:
“Togliti i calzari perché il luogo che calpesti è santo”(Esodo 3).
Tuttavia, il Signore ci vuole partecipi della sua iniziativa, e ci affida un mandato come fece con Mosè:
“Và! Ti mando dal Faraone. Io sarò con te”.
Come Mosè, il popolo convocato davanti al Roveto Ardente diventa collaboratore del Dio che l’ha chiamato.
Mentre adora il Signore, il popolo gli PARLA e presenta le difficoltà ed i bisogni di tutto il mondo; gli chiede di intervenire contro le forze del male e di liberare il popolo dalla sofferenza e dalla afflizione.

Histats.com ©
 
Cerca nel sito
Sito del Progetto "Vieni e vedi". RnS, Diocesi di Latina. Webmaster: bruno@vss.one
Torna ai contenuti | Torna al menu