Una umanità disperata che cerca misericordia - Vieni Santo Spirito

Vai ai contenuti

Menu principale:

Una umanità disperata che cerca misericordia

Giubileo della misericordia
Una umanità disperata che nega la speranza
Il bisogno di tornare a Dio
UNA UMANITA’ DISPERATA… CHE NEGA LA SPERANZA

Il celebre quadro dell’Urlo, di Munch, esprime con completezza il terrore e la disperazione di un uomo, prigioniero della sua solitudine, che urla la sconfitta a un mondo alieno. Alcune figure lontane sono del tutto indifferenti al suo tormento. Quell’uomo è la metafora di una umanità che ha smarrito il senso del suo nome: non c’è più umanità, infatti. Ci sono guerre prive di senso, idolatria del guadagno, sopraffazione dei deboli, annullamento della dignità dei singoli e dei popoli, indifferenza di fronte alla morte delle persone, siano anche bambini, ed al genocidio delle masse.
Non c’è più traccia di giustizia. Mai come ora il regno di Dio, regno di pace e di giustizia, sembra lontano.
Si è perso ogni timore del giudizio di Dio, le sue leggi sono del tutto dimenticate. I popoli negano e rifiutano Dio.

Il lamento di un Dio dimenticato dal suo popolo risuona nel cantico della vigna (Isaia 5, 1-2)
“Canterò per il mio diletto
il mio cantico d'amore per la sua vigna.
Il mio diletto possedeva una vigna
sopra un fertile colle.
Egli l'aveva vangata e sgombrata dai sassi
e vi aveva piantato scelte viti;
vi aveva costruito in mezzo una torre
e scavato anche un tino.
Egli aspettò che producesse uva,
ma essa fece uva selvatica.”

IL PIANTO DI DIO
“Che cosa dovevo fare ancora alla mia vigna
che io non abbia fatto?
Perché, mentre attendevo che producesse uva,
essa ha fatto uva selvatica?”

LA PROMESSA DI DIO
“Tornate a me, ed io tornerò a voi”, dice il Signore. (Malachia 3,7)
E ancora il Salmo 80 dice:
“Se il mio popolo mi ascoltasse,
se Israele camminasse per le mie vie!
Li nutrirei con fiore di frumento,
li sazierei con miele di roccia”.

LA CONVERSIONE E’ PERSONALE
Dire che i popoli devono convertirsi e tornare a Dio avrà senso solo se, nei fatti, saranno le singole persone a convertirsi e tornare a Dio. Se nell’immagine dell’uomo urlante del quadro di Munch riconosci momenti della tua anima, del tuo vissuto della tua situazione personale, hai bisogno di conversione. Se ti senti prigioniero delle ingiustizie sociali, dei tradimenti delle persone amiche, di un passato doloroso e di un futuro senza felicità, allora hai bisogno di conversione. Se vivi l’insoddisfazione delle tue opere, l’inadeguatezza a guidare la tua vita e la tua famiglia, allora hai bisogno di conversione, hai bisogno di tornare a Dio.



Scarica il PDF di questo testo:
Clicca sul link per scaricare il file PDF. Lo puoi conservare, duplicare e stampare. Lo puoi inviare ai tuoi amici come allegato e-mail o WathsApp. Puoi diffonderlo con ogni altro mezzo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER
Riceverai periodicamentee gratuitamente informazioni su tutte le nostre attività

Tip

Tip

Tip
 
Cerca nel sito
Sito del Progetto "Vieni e vedi". RnS, Diocesi di Latina. Webmaster: bruno@vss.one
Torna ai contenuti | Torna al menu